Divanetto d'autore con Debora Bocchiardo

Cieli d'Irlanda

Giovedì 29 novembre alle ore 18:30 in Sala Blu
Divanetto d'autore con Debora Bocchiardo
Presentazione del libro "Cieli d'Irlanda"

INGRESSO LIBERO E GRATUITO

Torna in libreria Debora Bocchiardo, giornalista e scrittrice canavesana, e lo fa con un nuovo romanzo pubblicato lo scorso settembre da Golem Edizioni, a due anni esatti dall'uscita di Scozia Express, il libro che ne ha consolidato la fama di narratrice capace di tenere avvinto il lettore dalla prima all'ultima pagina. Nuovo libro e nuova figura femminile per l'autrice che, con Onorina, la protagonista del primo romanzo, aveva creato un'eroina intensa mutuata dalla mitologia familiare, e aveva raddoppiato cinque anni dopo con Sabrina Valle, la ricercatrice universitaria torinese coinvolta in una vicenda di spionaggio internazionale, protagonista del terzo romanzo, ambientato in Scozia.

«Il suo nome è Molly Rivers, giovane architetto, che ha appena perso il marito in un drammatico incidente. – racconta Bocchiardo -. La sua esistenza è distrutta. Rimasta sola, la donna cerca di rimettere insieme i pezzi della sua vita e di ricominciare, investendo in una proprietà immobiliare semiabbandonata, poco a nord di Dublino. L'antica dimora diventa il pensiero fisso che le permette di progettare un nuovo futuro, ma è anche un luogo magico, abitato da curiosi inquilini e, forse, da un'affascinante fantasma». «Un misterioso personaggio aleggia intorno a lei – continua - che subisce furti, intrusioni e attentati. Chi vuole la sua morte? Coloro che crede amici lo sono davvero?». Sono domande che troveranno risposta via via che si leggerà il libro, un'agile pubblicazione di poco più di un centinaio di pagine. Una cosa è certa: anche Molly Rivers, come le donne che l'hanno preceduta negli altri romanzi, nonchè il protagonista maschile del terzo libro, Charlie, sono figure rivoltesi personalmente alla Bocchiardo per farsi tradurre in realtà narrata, approdando alla quotidianità dell'autrice con un approccio di carattere esoterico che la sua spiccata sensitività ha saputo cogliere al volo e sviluppare nelle sue pagine. Un aspetto, quello che lega la scrittrice ai suoi personaggi, che meriterebbe un romanzo a sé. Cieli d'Irlanda, comunque, si legge d'un fiato, desiderosi di sapere come andrà a finire e cosa si cela dietro all'elegante cancello socchiuso raffigurato sulla copertina.

Share